fbpx
Valeria

Il mio nome è Valeria, sono nata nel settembre del 1973.

La mia vita è stata per tanti aspetti complessa e, da un certo punto in poi, decisamente avventurosa.
Mi sono chiesta per tantissimi anni quale fosse lo scopo della mia esistenza, ma la risposta non voleva arrivare.
A 28 anni sono diventata mamma di un bellissimo bambino e questo evento è stato per me l’inizio del vero viaggio alla scoperta di me.

L’intento di essere una buona madre, un grande desiderio di scoperta e anche un sottile ma persistente senso di disagio interiore, mi hanno spinta a compiere il mio più grande viaggio di morte e rinascita. L’esplorazione della mia interiorità, compiuta attraverso tantissimi percorsi personali e formativi, mi ha resa molto più autentica e desiderosa di aiutare gli altri.
Ho cercato, indagato e studiato molto per capire quale fosse la strada giusta per me, anche se alla fine è stata la strada a trovare me, conducendomi alla formazione di studi in Counseling Olistico Integrale.

Il mio percorso professionale e la mia formazione sono in costante crescita ed evoluzione...

Di che cosa mi occupo come Counselor?

La mia visione di questa professione è di essere accompagnatrice e guida nella crescita e riscoperta di sé e della propria autenticità.
I condizionamenti cui in qualche modo ogni persona è sottoposta, possono rendere difficile affrontare alcune o molte situazioni che la vita pone dinanzi. Come professionista aiuto il cliente a diventare consapevole dei condizionamenti, ma soprattutto delle risorse individuali che dispone per poter meglio gestire situazioni e scelte esistenziali che possano essere fonte di dubbio e disagio.

Aiuto le persone ad auto-esplorarsi contattando nuclei di autenticità, verità personale, risorse e riconoscimento delle autentiche emozioni. Quando queste parti di sé possono essere riconosciute e integrate, la persona si muove con sempre maggiore autonomia in una migliore gestione del quotidiano e delle sfide che inevitabilmente la vita porta con sé.

Un valido supporto al cliente lo posso dare anche mediante il respiro consapevole che, grazie a una pratica respiratoria connessa e circolare, facilita il cliente a prendere contatto con il proprio corpo, le emozioni e la propria essenza.
Il respiro è il primo atto che compiamo alla nostra nascita ed è l’ultimo che ci lascia al momento della morte; lo facciamo naturalmente migliaia di volte al giorno in modo quasi sempre inconsapevole. Fin dalle antiche tradizioni si insegna che portare consapevolezza nel respiro è fonte di trasformazione e contatto con il nostro nucleo di pace ed estasi.

Scienza e spiritualità saranno, a mio parere, destinate a fondersi progressivamente. Il mio obiettivo/ricerca è finalizzato a unire sempre più diverse discipline che possano cooperare nell’interesse e nel sempre maggiore sviluppo della consapevolezza umana.

La vostra visione apparirà più chiara soltanto quando guarderete nel vostro cuore.
Chi guarda l’esterno, sogna. Chi guarda all’interno si sveglia.
(Carl Gustav Jung)

 

Valeria Milan, Counselor Olistico Integrale
Professionista disciplinata ai sensi della legge 4/2013
Iscritta nei registri S.I.A.F con il codice VE 668CD